Perché il singhiozzo è uno dei mali che affliggono molte iniziative e progetti di marketing? Hai mai sperimentato il senso di vuoto che precede l’inizio di una campagna promozionale? Leggi questo articolo per scoprire uno dei maggiori errori delle attività di marketing per la piccola impresa: il marketing episodico!

Cosa è il marketing episodico?
Il marketing episodico accade quando ogni iniziativa e attività di marketing viene programmata su base giornaliera. Ogni progetto segue dei criteri casuali, ed il sintomo maggiore di questo atteggiamento risiede nel fatto che quello che in realtà manca è una idea precisa di dove si stia andando.

Il singhiozzo: il sintomo più frequente delle attività di marketing episodico.
Eh si, eseguire delle attività di marketing e promozione a singhiozzo è allo stesso tempo causa ed effetto del marketing episodico. Un giorno si distribuiscono delle brochure, un altro si fa un tentativo con i volantini, si spedisce qualche lettera, oppure si utilizza qualche inserzione pubblicitaria.

Il problema è che ognuna di queste attività di marketing è condotta sempre giorno per giorno. Nessuna programmazione, e soprattutto nessun sistema che sorregga gli strumenti che vengono impiegati per la campagna di marketing. L’approccio episodico al marketing è quanto di più frustrante si possa immaginare. Senza una strategia precisa, senza una idea chiara del punto di arrivo, il marketing episodico conduce a volte ad una visione demoralizzante del concetto stesso di “fare impresa”.

Le ragioni che portano ad intraprendere azioni di marketing episodico sono diverse.
A volte si ricorre ad iniziative slegate una dall’altra perché ci si è ritrovati in un periodo difficile. Oppure al ritorno dalle vacanze quando è necessario rimettere in moto il business. Altre volte quando si è in procinto di lanciare un nuovo prodotto o servizio. A volte San Francesco ci mette lo zampino. Il miracolo: squilla il telefono. Un nuovo cliente! Oppure riceviamo una email da una persona interessata ai nostri prodotti o servizi, ed è quello che viene chiamato: Il cliente dell’ultimo minuto. Il cliente dell’ultimo minuto rappresenta allo stesso tempo la salvezza ed un enorme pericolo. Da una parte rappresenta la salvezza, perché quando si è a corto di clienti, quelli che arrivano inaspettatamente ci permettono di salvare la barca. Da un altro punto di vista i clienti dell’ultimo minuto, quelli che arrivano “fortunosamente” ci allontanano dallo sforzo verso la creazione di una precisa strategia di marketing ed hanno un effetto diseducativo, perché:

Quando i clienti dell’ultimo minuto hanno terminato il loro ciclo di acquisto, ci ritroviamo al punto di inizio.
Nessuna idea, nessuna strategia, zero assoluto! Ma soprattutto, ci si ritrova in una condizione di disagio e di vuoto perché non si sa da dove e come riprendere il ciclo di marketing.

Tre ragioni per cui le attività di marketing episodico non funzionano (e sono demotivanti):

1) Quando i risultati arrivano con difficoltà, si considera di mollare tutto e si arriva a pensare che il marketing sia una cosa complicata ed inutile.

2) Il problema del marketing episodico è che ogni iniziativa è slegata dall’ altra. Ogni azione è a sé stante, non segue una strategia ed una progressione precisa, preordinata e quantificabile.

3) Quando l’iniziativa termina, si ritorna al punto di prima. Non si sa cosa fare. (proprio perché l’iniziativa non è sostenuta da un piano più grande).

L’alternativa alle attività di marketing accidentale: creare il proprio sistema di marketing

Cosa è un sistema di marketing ?
Un sistema di marketing è un insieme di strategie e tattiche ripetibili che rendono possibile la misurazione e quindi il miglioramento dei risultati ottenuti. Creare e mettere in opera un sistema di marketing permette di legare insieme passi e strategie che altrimenti sarebbero un insieme di azioni portate avanti senza un preciso obiettivo finale. Ed è proprio questa la chiave del sistema di marketing: Iniziare avendo chiaro in mente l’obiettivo, il punto finale. Una volta che si è stabilito con chiarezza l’obiettivo che si vuole raggiungere, è più facile stabilire le azioni necessarie per raggiungere l’obiettivo e stabilire i passi da compiere. Il sistema di marketing deve essere fondato su principi ripetibili nel tempo Attraverso lo studio e la misurazione delle strategie che vengono impiegate, deve essere possibile creare risultati prevedibili per ogni nuova iniziativa.

Un sistema di marketing deve consentire la misurazione ed il miglioramento dei risultati
E’ possibile migliorare qualcosa, solo se si è capaci di misurarne l’efficacia. Trovare e mettere in opera dei sistemi di misurazione che provino l’efficacia di ogni iniziativa è fondamentale. Dividendo i momenti essenziali di ogni attività di marketing nelle loro parti fondamentali, è possibile compiere su di esse dei piccoli miglioramenti. Questi piccoli perfezionamenti, sommati tra di loro moltiplicano in modo esponenziale l’effetto di ogni iniziativa.

Un sistema Deve prevedere delle sequenze precise per tre fasi fondamentali della creazione del cliente:
1) La fase in cui i potenziali nuovi clienti vengono a conoscenza dei nostri prodotti o servizi (Attrazione)
2) La fase in cui i potenziali clienti divengono clienti (conversione)
3) La fase in cui i clienti divengono clienti leali ed affezionati a noi (conversione)

Un piano di marketing che funziona deve contenere delle strategie che siano in grado di generare un determinato numero di persone interessate, deve guidarle ed educarle fino a compiere il primo acquisto ed infine fidelizzarle al fine di renderle clienti affezionati.

2017-05-18T20:44:16+00:00 Tags: |