Hai già stabilito dei propositi per il nuovo anno? Scopri come un piano di marketing può dare chiarezza e aiutarti a realizzare i tuoi obiettivi.

La trappola del marketing quotidiano
Ogni nuovo anno inizia sempre con buone intenzioni. Eppure spesso le buone intenzioni si arenano poco dopo nella routine quotidiana. Ho notato spesso come molti ,nonostante abbiano un piano di marketing, si concentrano sulle singole azioni quotidiane senza impegnarsi a fondo in una strategia e pianificazione a lungo termine.

Questo causa alla lunga, una perdita di chiarezza, di focus e fa si che le attività e anche il piano di marketing vengano lasciate più al caso ed all’”ispirazione” che alla pianificazione.

Un piano di marketing deve essere una cosa complicata?

Affatto. Ma è importante che questo contenga una serie di elementi e strutture che lo rendano efficace e semplice da mettere in pratica. Deve comprendere e conoscere il mercato (ed i tuoi clienti). Deve chiarire la tua posizione nei confronti dei tuoi clienti e dei tuoi concorrenti. Deve prevedere delle strategie e delle tattiche che assicurino l’implementazione del piano di marketing. Deve essere comprensivo di scadenze ed eventuali sub obiettivi, così come di strumenti di misurazione per comprendere l’efficacia ed il ritorno economico degli investimenti attuati.

Perché creare un piano di marketing?

Pianificare efficacemente le proprie attività ed iniziative è fondamentale. Fare questo ti permette di dare chiarezza ai tuoi obiettivi. Inoltre ti consente di capire quali sono le risorse da investire, di stabilire le tattiche e le metodologie di azione che ti permetteranno di mettere in pratica il piano di marketing stesso.

Non sto parlando di un documento “prendipolvere” Vivere il piano di marketing

Un piano di marketing non deve essere qualche cosa che viene creata e poi messa a prendere polvere in qualche faldone. Al contrario deve essere uno strumento che riassume gli obiettivi dell’impresa ed allo stesso tempo un piano di azione pratico che risponde alle seguenti domande:

Dare soluzioni ai problemi o impegni che la tua attività sta sperimentando

Rendere chiari gli obiettivi per il tuo business

Esplicitare chiaramente cosa vendi in realtà

Delineare con precisione chi sono i tuoi clienti ed il tuo target di riferimento

Spiegare, motivare ed argomentare perché i clienti devono acquistare da te e non dalla concorrenza.

Spiegare e delineare gli strumenti che utilizzerai per promuovere e comunicare i tuoi prodotti o servizi al tuo target clienti.

Come mettere in pratica questo piano di marketing?

Ricerca e acquisizione di informazioni.
Se consideriamo che lo scopo del marketing è quello di creare e mantenere i clienti, la ricerca assume un valore fondamentale. Capire e conoscere i clienti, i mutamenti nel mercato diviene fondamentale. Attraverso una ricerca accurata è possibile scoprire eventuali “vuoti” che è possibile ricoprire con nuovi prodotti o servizi. Ugualmente, la ricerca può aiutarci a comprendere e studiare nuovi modi per aumentare la nostra offerta di valore ai clienti.

La ricerca di informazioni dovrà comprendere elementi come:
La grandezza e la rilevanza del proprio target clienti
Capire se esistono dei segmenti all’interno del mercato
Capire e possibilmente anticipare le tendenze.
Scoprire gli elementi chiave dei propri competitori. Le loro strategie di promozione e marketing (ed il loro grado di efficacia) il loro prezzi, i punti di forza e le debolezze.

Sviluppare e definire chiaramente la propria posizione.

Un piano di marketing efficace deve essere allineato con la tua posizione sul mercato.
Questa posizione rappresenta in pratica il “come” vorresti essere percepito dai tuoi potenziali clienti e clienti.

Questa posizione, rappresenta la fondazione e la struttura della tua relazione con i clienti stessi.

Il tuo posizionamento equivale ad una promessa: quella di creare valore per i tuoi clienti. Quali problemi sei in grado di risolvere per loro? Quali sono i benefici e le opportunità che sei in grado di offrire? Nell’analizzare e delineare la tua posizione sul mercato, è opportuno considerare elementi come:

Chi sono i tuoi clienti
Chi sei tu
Cosa vendi veramente ai tuoi clienti
Quali sono i problemi che i tuoi prodotti/servizi risolvono per i tuoi clienti
Chi sono i tuoi principali concorrenti
In quale modo il tuo modo di fare business è unico
Quali sono i benefici, vantaggi ed opportunità che ottengono i clienti dal tuo lavoro

Analizzare i propri punti di forza e debolezza
Nel preparare il tuo piano di marketing è importante considerare che la tua attività non è un’entità a sé stante. Ogni impresa è come un organismo. E come in natura, ogni organismo risponde agli stimoli dell’ambiente esterno.

A questo scopo, analizzare non solo la tua attività ma anche le altre forze presenti sul mercato che possono opporsi ai tuoi piani, diviene un elemento essenziale.

Puoi mettere in pratica efficacemente questo processo attraverso una sessione di analisi condotta con i tuoi colleghi, oppure anche da solo se sei un “one person business”.

Elenca (e analizza) i tuoi punti di forza:
Pensa a quello che tu o la tua attività fate veramente bene, quali sono gli elementi chiave che sono distintivi della tua attività o del tuo modo di fare business. In quale modo questi elementi ti offrono un vantaggio sulla concorrenza?

Sii certo di effettuare questo processo con sufficiente lucidità..Barare non serve, anzi, sarebbe estremamente controproducente sul risultato finale del lavoro svolto.

Elenca i tuoi punti deboli
Quali sono i lati deboli o sfaccettature del tuo business che sono un problema per te?
Come per i tuoi punti di forza, potrebbe essere un’ottima strategia condurre delle indagini con i tuoi clienti per scoprire quali sono i punti deboli o le mancanze che questi percepiscono come tali.

Quali sono le tue opportunità?
Esistono delle aree di sviluppo che ti possono permettere di utilizzare al meglio i tuoi punti di forza? Ci sono dei problemi inesplorati o non risolti del tuo target clienti che potresti risolvere efficacemente ? Esistono dei bisogni nel tuo mercato di riferimento che potresti coprire efficacemente ma che al momento sono insoddisfatti dai tuoi concorrenti?

Quali sono le minacce che mettono in percolo la tua attività?
I pericoli per la tua attività possono provenire sia dall’interno che dall’esterno. All’interno possono esistere problemi economici o finanziari, poco capitale, incoerenze oppure disaccordi all’interno del team di lavoro ..ecc.

All’esterno i pericoli possono derivare da un rafforzamento della concorrenza, oppure dall’emergere di nuove tendenze o richieste dei clienti che non sei in grado di soddisfare efficacemente.

Elenca tutte le possibili minacce che possono mettere in pericolo la tua attività.

Scegliere le strategie e tattiche per mettere in pratica il piano di marketing

Al momento in cui il piano di marketing passa dalla fase aerea a quella solida, è necessario decidere, alla luce degli obiettivi che vogliono essere raggiunti, quali sono le tattiche da utilizzare.

Una analisi del rapporto tra rischi/benefici ed investimento richiesto può essere efficace per decidere quali tattiche utilizzare per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Ugualmente, stabilire degli obiettivi intermedi è di aiuto. Per ognuno di questi è importante stabilire precisamente:

Il risultato atteso
Le risorse che verranno impiegate per mettere in pratica la strategia
Il sistema di misurazione che ti farà capire se questi sono stati raggiunti o meno.
La sequenza delle tattiche ed azioni che sono necessarie per mettere in pratica il piano.
Chi sarà responsabile per la messa in opera delle singole tattiche e strategie.

E per ultimo, ma non perchè è meno importante, è bene esplicitare chiaramente i sistemi che verranno utilizzati per tracciare e misurare l’efficacia del piano e della sua messa in opera.

Misurare l’efficacia delle iniziative di marketing è un elemento essenziale. Se non utilizziamo e mettiamo in opera dei sistemi di misurazione, come possiamo sapere se le nostre iniziative di marketing sono efficaci o meno?

Il tuo piano di marketing è un documento “vivo”, qualcosa che puoi adattare in funzione della risposta dei clienti ( e della concorrenza) alle tue iniziative…Perché non prepararlo proprio adesso?

2017-05-18T20:44:10+00:00 Tags: |