Probabilmente non esiste nulla di più frustrante, angosciante e doloroso di questo: fai un lavoro al meglio delle tue possibilità, offri un ottimo servizio al cliente e poi ti tocca aspettare mesi per vedere le tue fatture pagate. I clienti che ritardano nel pagamento sono una delle ragioni che causano la distruzione dell’attività (e della motivazione) per molti freelance, professionisti, giovani imprenditori. Il problema è che, quando hai a che fare con molti clienti che non pagano, il flusso di denaro in cassa si rallenta. Avere tante fatture non pagate non è la stessa cosa che avere i soldi in banca. Prova a mettere benzina e ad andare in cassa a pagare con una fattura!

Quindi come fare per risolvere il problema di farsi pagare dai clienti?

1. Stabilisci chiaramente le condizioni di pagamento, quando e come devi essere pagato. Queste sono le scadenze che devono essere onorate dal cliente nelle varie fasi del lavoro.

2. Dividi il progetto in passi. Stabilisci che per ognuno degli “step” è necessario il pagamento dell’onorario dovuto. È possibile passare da uno step all’altro del progetto solo dopo che il tuo cliente ti ha pagato.

3. Stabilisci le regole chiaramente (ed in anticipo), mettendo in evidenza quali sono le condizioni secondo cui è possibile lavorare con te

4. Sviluppa un sistema per mandare sistematicamente dei promemoria ai clienti che si dimostrano lenti pagatori (una fattura vecchia di un anno non viene abbuonata automaticamente!)

5. Chiarisci le regole. Se ascolti attentamente le frasi che il tuo cliente utilizza nella conversazione potrai cogliere dei segnali sottili che potranno aiutarti nel corso del tempo a capire se questa persona può essere un buon pagatore per i tuoi servizi. Dopo qualche cattiva esperienza capirai quali sono i criteri che potrai utilizzare per selezionare al meglio il cliente. Dagli un punteggio relativo all’affidabilità, dove 10 è il cliente perfetto, e zero è il più inaffidabile in assoluto.

6. Ricorda che un cliente che non vuol pagarti non è un cliente ma qualcuno che sta approfittando deliberatamente della tua condizione. Ci sono persone che fanno questo in maniera molto professionale (e godono in questo). Uno dei tue obiettivi principali è proprio quello di capire come fare per inquadrare questo tipo di persone fin dai primi contatti. Non avere paura di perdere un cliente!

7. Non avere vergogna di chiedere. Molte volte, specialmente quando si è all’inizio della pratica professionale si ha una una sorta di “vergogna” oppure imbarazzo nel chiedere i soldi che sono dovuti. Posso dirti per certo che se non vieni fuori velocemente da questa condizione la pila delle fatture non pagate diventerà sempre più alta. Hai fatto il lavoro? -> devi e meriti di essere pagato.

8. Stabilisci delle procedure e delle sequenze di comunicazione
da adottare quando i clienti sono lenti nel pagare le tue fatture. Puoi adottare un procedimento che passa dal delicato al più serio e forte… Il tuo obiettivo è quello di ottenere il tuo denaro più velocemente possibile e impiegando poco tempo e risorse per farlo.

Il tuo lavoro non è quello di passare tempo a collezionare fatture, ma quello di produrre risultati per i tuoi clienti quindi trova la soluzioni migliore per farti pagare dai clienti nella maniera più veloce ed efficiente possibile.

9. Metti in evidenza anche nel preventivo firmato dal cliente, il fatto che i pagamenti devono essere effettuati secondo le scadenze determinate dal contratto.

10. Considera l’eventualità di offrire uno sconto (al massimo il 10-15%) a chi paga in anticipo la totalità del lavoro.

Per finire…Stabilisci le regole! Se non lo fai per te stesso, saranno gli altri a crearle per te…e non saranno certamente a tuo vantaggio!

 

2017-05-18T20:46:05+00:00 Tags: |