La maggior parte delle persone che usano il computer sanno per esperienza che avere tanti programmi aperti in contemporanea può rallentare il pc. La macchina può smettere di rispondere e divenire ingovernabile quando è costretta a effettuare molteplici operazioni in contemporanea. Va in blocco oppure semplicemente diviene lenta.

Il medesimo fenomeno può capitare per le attività di marketing. Se il ritmo delle operazioni di marketing diviene troppo intenso, le altre parti del business possono congestionarsi.

Alcuni esempi:

* Si ricevono molte richieste di lavoro in un lasso di tempo breve
. L’attività si ingolfa e, nel tentativo di servire il maggior numero di clienti senza aumentare le risorse disponibili, la qualità del lavoro diminuisce. L’effetto secondario è una perdita di reputazione e, in seconda istanza, di clienti.

* Le attività di marketing hanno come risultato la creazione di un discreto numero di contatti e clienti potenziali. Inzialmente si perseguono le opportunità che hanno le maggiori chance di trasformarsi in clienti. Gli altri contatti vengono messi da parte per troppo tempo e, quando si riprende la comunicazione con loro, si scopre che hanno perso interesse nei nostri servizi.

Questi effetti spesso sono causati da una errata considerazione e programmazione delle attività di marketing. Le iniziative vengono considerate più come delle “campagne” che come un flusso di comunicazione continuo tra attività professionale e cliente. In genere questo è originato dal fatto che le azioni di marketing vengono intraprese solo in periodi di “magra”. Passato il bisogno momentaneo, questa parte fondamentale del business viene semplicemente ibernata.

Posizionare il marketing in background implica adottare l’atteggiamento opposto:dedicare in maniera regolare una parte delle risorse disponibili alle attività di marketing. Tempo, denaro, attività di follow up e comunicazione con i clienti sono pianificate e sistematizzate su base quotidiana, settimanale e mensile.

Come nel caso di un software che lavora in background, è possibile sviluppare un sistema di marketing che funzioni – con noi-  e – per noi – in modo continuativo. Al posto di un picco di lavoro che richieda un’impegno straordinario e di risorse, è possibile allocare l’energia necessaria per le  iniziative di lungo respiro e quelle quotidiane in un sistema che funzioni in modo fluido e costante ma inarrestabile.

Quando le attività di marketing sono sviluppate in questo modo, le azioni di marketing stesse  tendono a divenire una importante abitudine che si affianca e cresce con le altre parti vitali del business.

<a href=”http://www.flickr.com/photos/viagallery/” rel=”nofollow”>Photocredit</a>
2017-05-18T20:45:43+00:00 Tags: |